Dom. Feb 5th, 2023

NAPOLI- L’accusa per De Luca è di falso in atto pubblico per quanto concerne l’inchiesta riguardante la costruzione di piazza della Libertà, a Salerno. Insieme al governatore della Campania a rispondere ci saranno i componenti della ex  giunta comunale che il 16 febbraio 2011 approvò la variante per i lavori di piazza della Libertà, con lo stanziamento di ulteriori otto milioni di euro per affrontare “alcuni imprevisti”. È quanto deciso dal  Gup del Tribunale di Salerno, Pietro Indimineo, che oggi ha rinviato a giudizio l’ex sindaco di Salerno e oggi governatore della Campania. Il gup ha accolto la richiesta formulata dai pubblici ministeri Antonio Cantarella e Guglielmo Valenti. Il processo inizierà il 13 marzo 2017, davanti ai giudici della Prima sezione penale.