Mer. Feb 8th, 2023

ROMA- Gentiloni è a colloquio col capo dello stato per consentirgli di avviare la procedura di fine legislatura. Quella che sta per finire è la peggiore legislatura della storia repubblicana. Governi guidati dal centrosinistra e dal PD, non hanno reso nulla di efficace per dare sul serio una mano alle tante difficoltà dei cittadini italiani.

Una legislatura partita male, con il vincitore delle urne, Bersani, che non riesce a formare un governo e deve gettare la spugna. Da questo momento in poi entra in campo il Quirinale su tutti gli altri governi che si sono succeduti in questi cinque anni. Il primo a prendere in mano il timone di un governo è Enrico Letta, ma dura poco. La prepotenza politica di Matteo Renzi mette alla porta un signore politico che non meritava quella uscita di scena. Col Governo Renzi le cose vanno malissimo, tanto che alla prima occasioni gli italiani lo costringono alle dimissioni. Renzi perde il referendum costituzionale e lascia la guida del governo. Entra a palazzo Chigi Gentiloni, ma sono stati mesi di passione, che poco hanno inciso sulla vita del paese.

La legislatura che ci lascia è da dimenticare. I governi che l’hanno guidata hanno pensato solo ai migranti, a leggi che non hanno dato nulla nel concreto a superare le difficoltà lavorative ed economiche degli italiani. Governi incentrati su politiche di sinistra, su sostegni alle banche, hanno creato un lavoro super precario, ed hanno tolto la speranza a tantissimi giovani e cinquantenni padri di famiglia che sono sull’orlo della disperazione. Governi che non hanno fatto nulla, concretamente, per il mezzogiorno. Insomma, è per davvero una legislatura da dimenticare. Ora la parola passa alle urne, e si spera che il popolo italiano sia bravo a decidere per il suo futuro.