Ven. Feb 3rd, 2023

ROMA – Gli eterni sconfitti di sinistra, anche questa volta sono stati sconfitti. Speriamo che questa volta i sinistroidi abbiano capito che nessuno li vuole, ed è inutile affannarsi, non c’è nessuno che li può far risorgere, sono gli italiani che non li vogliono. Chiaro.

Ed ecco che gli antifascisti Boldrini e Grasso escono con le ossa rotte, ma no, maciullate. La cosa bella che in queste ore gli italiani deridono la Boldrini, Grasso D’Alema e Bersani. Deridono quelli della vecchia guardia di Sel e tutti gli altri sbandieratori di sinistra. D’Alema prima del voto diceva arriveremo a doppia cifra, la Boldrini diceva che loro erano la speranza del paese, ebbene, gli italiani hanno capito e messi quasi alla porta: LeU veleggia attorno al 3 per cento.

Una conseguenza ovvia. Drammaticamente D’Alema viene massacrato nella sua Puglia. Ma non va meglio per la coppia leader Grasso Boldrini. Una conseguenza ovvia, visto che entrambi hanno fondato la campagna elettorale sull’antifascismo, una cosa che in Italia non esiste più. Liberi e Uguali, la nuova forza della sinistra, rischia di non entrare in Parlamento. Per la gioia degli italiani.