Mer. Mag 18th, 2022

Un calvario durato 30 anni. Maltrattava la moglie impedendole anche di uscire in giardino. Le indagini delle forze dell’ordine sono iniziate nel 2018, quando la donna, rifugiatasi da alcuni parenti in Veneto, si è presentata dai carabinieri di una stazione del Padovano. Come riporta il Messaggero Veneto, la signora ha presentato un esposto prima di rientrare a casa dal marito. Le attività investigative hanno reso possibile un quadro indiziario nei confronti del marito della donna, un marocchino di 59 anni. Tre anni e 8 mesi di carcere per l’uomo, già condannato per un reato analogo. La pena è stata però riconvertita negli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. La donna si trova invece al sicuro, in una struttura protetta.