Dom. Set 25th, 2022

Il governo ha scelto l’App Immuni per tracciare i cittadini italiani. A progettarla è stato Luigi Berlusconi che fa parte della società H14 presieduta, appunto, da Luigi Berlusconi e di cui è amministratore delegato Barbara Berlusconi. La holding dei tre figli avuti dal Cavaliere con Veronica Lario ha una quota di minoranza della Bending Spoons che ha realizzato app scaricate da 200 milioni di utenti tra cui piattaforme per lo yoga, il fitness e guide interattive. 

L’app di contact tracing – scrive Il Tempo – selezionata per tenere sotto controllo la diffusione del coronavirus  è stata scelta perché «ritenuta più idonea per la sua capacità di contribuire tempestivamente all’azione di contrasto del virus, per la conformità al modello europeo delineato dal Consorzio PEPP-PT e per le garanzie che offre per il rispetto della privacy», si legge nell’ordinanza firmata ieri sera da Domenico Arcuri con cui il commissario straordinario per l’emergenza dispone di «procedere alla stipula del contratto di concessione gratuita della licenza d’uso sul software di contact tracing e di appalto di servizio gratuito con la società Bending Spoons S.p.a». La società, si legge nell’ordinanza, «esclusivamente per spirito di solidarietà e, quindi, al solo scopo di fornire un proprio contributo, volontario e personale, utile per fronteggiare l’emergenza da COVID-19 in atto, ha manifestato la volontà di concedere in licenza d’uso aperta, gratuita e perpetua, al Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19 e alla Presidenza del Consiglio dei ministri, il codice sorgente e tutte le componenti applicative facenti parte del sistema di contact tracing già sviluppate, nonché, per le medesime ragioni e motivazioni e sempre a titolo gratuito, ha manifestato la propria disponibilità a completare gli sviluppi informatici che si renderanno necessari per consentire la messa in esercizio del sistema nazionale di contact tracing digitale». Inoltre la stessa società «ha dichiarato di essere l’esclusiva titolare del diritto d’autore e di ogni altro diritto di proprietà intellettuale sul codice sorgente e sulle altre componenti applicative facenti parte del sistema di contact tracing. Per essere tracciati sarà necessario dare tutti i propri dati di spostamenti al governo, circostanza che, è lecito pensare, solleverà numerose polemiche.