Ven. Lug 1st, 2022

Le denunce di infortunio sul lavoro per contagio da coronavirus sono oltre 37mila, mentre quelle per infortunio mortale sono 129. Lo fa sapere l’Inail, spiegando che i dati si riferiscono alle denunce arrivate fino al 4 maggio e che si registra un aumento di 9mila unità rispetto alla prima rilevazione diffusa il 21 aprile (31 in più per i casi mortali). Per gli infortuni mortali da Covid 19 c’è una netta prevalenza delle denunce per uomini (82,2%).

28mila invece conteggiati sul lavoro da nuovo Coronavirus denunciati all’Inail tra la fine di febbraio e lo scorso 21 aprile. Il 45,7% riguarda la categoria dei “tecnici della salute”, che comprende infermieri e fisioterapisti, seguita da quella degli operatori socio-sanitari (18,9%), dei medici (14,2%), degli operatori socio-assistenziali (6,2%) e del personale non qualificato nei servizi sanitari e di istruzione (4,6%).