Ven. Feb 3rd, 2023

ROMA- La campagna lanciata dal ministero della salute sta scatenando enormi reazioni negative sul web. L’argomento trattato nel Fertility Day molto probabilmente ha avuto dei fraintendimenti secondo il ministro della salute Beatrice Lorenzin. Infatti intervenendo sulla stampa il ministro ha detto “Siamo veramente stupiti e dispiaciuti per questo clamore, non è una campagna per la natalità ma per la prevenzione e la salvaguardia della fertilità, che è una parte della nostra salute. Il tasso di infertilità in Italia è intorno al 30 per cento e questa è una polemica strumentale, parlare di fertilità sembra sia un tabù e invece affrontiamo il tema della salute riproduttiva, si fa prevenzione e si propongono percorsi terapeutici per chi ne ha bisogno”.

Mentre il senatore del Partito Democratico, Stefano Esposito, parlando ai microfoni di Radio Cusano Campus ha detto “La campagna ci è costata circa 200mila euro. Il silenzio è la cosa migliore – ha affermato Esposito – ma vi invito a scavare e a scoprire qual è la società di comunicazione che si è inventata questa stronzata e quanto l’abbiamo pagata. Circa 150-200mila euro.