Sab. Nov 26th, 2022

ROMA- la Merkel resta in sella, ma la vittoria non le consente di avere una maggioranza e dovrà fare i conti di nuovo con una grande coalizione per poter governare. E Schulz ha annunciato l’addio alla Grosse Koalition per passare all’opposizione. Con le grandi coalizioni la Merkel ha governato per otto dei suoi 12 anni alla guida del Paese: dopo le elezioni del 2005 e a seguito delle elezioni del 2013 (fino a oggi). Una coalizione del genere avrebbe un’ampia maggioranza e potrebbe dare continuità, con a grandi linee un accordo interno, su Europa, Turchia, politica estera, immigrazione e questioni di sicurezza.

A sorridere è l’ultra destra di Alternative für Deutschland (AfD) che fa un ingresso trionfale nel Bundestag. I nazionalisti, rispettando le previsioni della vigilia, hanno raccolto il 13,2%, l’8,3% in più rispetto a quattro anni fa quando rimasero fuori dal parlamento. Quindi il grande vincitore di queste elezioni è l’estrema destra. Che fa il suo primo ingresso in Parlamento con 87 deputati su un totale di 631, diventa così la terza forza politica del Paese.