Dom. Set 25th, 2022

ROMA – Come successo in Inghilterra, e poi in America, anche in Italia sono scesi in campo i poteri forti e le grandi lobby a sostegno della riforma del non eletto Matteo Renzi. Questi poteri vogliono pilotare le decisioni popolari mettendo paura prima del voto, facendo capire che votando il contrario di quello che loro vogliono, può rendere la vita impossibile. Niente di più falso, perché ovunque stanno vincendo i popoli, ad essere sconfitti sono i lobbisti.

Ieri il presidente di Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti, ha detto che la vittoria del «No» può avere «grosse conseguenze sulla nostra economia e sul nostro sistema bancario». Falso!!! Con la vittoria del NO l’economia non avrà nessun contraccolpo, solo che le lobby bancarie perderanno il loro potere sul popolo. Quindi il timore è quello di perdere il sistema che li tutela, tutto qui.

Il popolo italiano voterà No solamente perché sa che così come stanno andando le cose non si può continuare. E se si tocca la costituzione così come sta facendo Renzi, il paese finisce in una spirale opprimente che li porta dritti ad una deriva autoritaria dove un solo partito e un solo uomo, come succedeva nella ex unione sovietica, comanda tutto. Forse voteranno NO perché hanno capito che L’Italia ha solo una cosa buona, la costituzione, e farla modificare da Renzi, Alfano e  Verdini, significa dare il potere in mano a chi invece deve andare via dal parlamento.