Gio. Dic 8th, 2022

ROMA- È ora di smetterla con una politica sull’immigrazione senza controllo. L’Europa ha sbagliato, i paesi europei hanno sbagliato, tutti hanno sbagliato. Il terrorismo è la conseguenza di un odio profondo nei confronti degli occidentali e dei paesi moderni. Un odio religioso e culturale che sfocia in vicende tragiche e porta alla morte di vite innocenti che nulla c’entrano con questa mattanza senza fine.

Ieri pomeriggio la morte dell’ambasciatore russo ucciso per mano di un poliziotto. Ieri sera un’altra strage stile isis, che ormai insanguina l’Europa da diversi anni. 12 morti e 48 feriti. Cosa dobbiamo aspettarci ancora da questi folli, che l’unico scopo della loro vita è fare la guerra. Una guerra che non ha nessun senso, e solo una sete di potere per nome di una religione che loro hanno stravolto secondo le proprie esigenze di potere.

Questo sangue versato inutilmente contro un nemico oltretutto fantasma, che colpisce all’improvviso senza che si combatta una vera guerra. L’accoglienza messa in campo dall’Europa nei confronto di popoli vittime di dittature e guerre, ha fatto sì che in Europa sia arrivato di tutto. E anche l’integrazione, mai partita, ha consentito a queste persone di venire qui da noi e stravolgere le nostre culture e tradizioni, grazie pure alla compiacenza di politiche insane che hanno permesso leggi che li favoriva.

Sono venuti da noi, e in nome di un’integrazione che non gli interessa, si sono preparati per attaccarci dentro casa nostra. Si sono integrati a modo loro, e non hanno fatto altro che continuare ad odiarci. E sì, l’odio non è mai cessato nei nostri confronti, e quest’odio accumulato nel corso degli anni di permanenza nei nostri paesi non si è assottigliato, si è incrementato, tanto da costruire tanti cani sciolti che al momento opportuno ci uccidono. L’Europa è stato un fallimento in tutti i sensi sia economico e sia sociale, è meglio che chiuda le sue porte e dia modo ai paesi europei di ritornare a decidere ognuno per conto suo, altrimenti questi ci ammazzano tutti.