Mar. Ott 4th, 2022

MARCIANISE-I carabinieri della Stazione di Marcianise, nel corso di un predisposto servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dello sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, hanno  deferito in stato di libertà, per il reato di false attestazioni a pubblico ufficiale sulla propria identità, una 33enne cittadina rumena che, durante il controllo, alla richiesta dei militari di fornire le proprie generalità, ha indicato un diverso nominativo.  Deferite in Stato di Libertà, per atti contrari alla pubblica decenza, anche altre 4 donne (una 23enne, una 26enne, una 33enne ed una 41enne), tutte in italia senza fissa dimora, sorprese con abiti succinti in Viale Carlo III mentre esercitavano l’attività di meretricio. Nel corso del servizio sono state, complessivamente, identificate 15 straniere, 3 delle quali (2 albanesi ed 1 ucraina) irregolari sul territorio nazionale e destinatarie di provvedimento di espulsione. Le stesse  sono state accompagnate alla frontiera.