Sab. Dic 3rd, 2022

Gli spacciatori sono alla canna del gas per via della quarantena e non sanno più cosa inventarsi per vendere droga. Ed ecco che un cittadino ucraino di 26 è stato invece arrestato per spaccio, a Milano, dopo aver utilizzato un ignaro fattorino per consegnare 37 grammi di marijuana a un cliente. Il fattorino, un italiano di 23 anni, ha risposto alla richiesta di ritiro in zona Monforte da parte dell’ucraino attraverso una nota app. Il cliente gli ha chiesto di recapitare l’involucro in zona Crescenzago ma, lungo il percorso, il 23enne si è accorto che conteneva marijuana e ha avvertito la polizia. Gli agenti hanno raggiunto il rider e, dopo aver verificato il contenuto illecito del pacco, hanno organizzato la cosiddetta “consegna controllata”. Il fattorino ha annullato l’ordine del mittente, in modo da far tornare indietro l’involucro e consentire ai poliziotti di identificare l’ucraino. In casa gli hanno trovato altri 48 grammi di marijuana e un bilancino di precisione. Successivamente è stato identificato anche il destinatario della droga, un 30enne italiano.