Mar. Lug 5th, 2022

Sono arrivate donazioni per 100mila euro nella raccolta fondi lanciata dal comune di Montemurlo (PT) e da varie associazioni del territorio per la famiglia di Luana d’Orazio, operaia 22enne morta sul lavoro. L’intento è quello di sostenere con queste donazioni la famiglia e in particolare il bambino di 5 anni, rimasto orfano. Giuseppe Forastiero, vicesindaco di Montemurlo, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Cosa succede in città”, condotta da Emanuela Valente su Radio Cusano Campus. “E’ stata una settimana difficile e continua ad esserlo, non ci si capacita del fatto che nel 2021 sia successo questo, è inaccettabile che una ragazzi di 22 anni non torni a casa –ha affermato Forastiero-. Chiederemo al ministro Orlando un cambio di passo, perché non è possibile che ci siano ancora mille morti l’anno sul lavoro. Bisogna fare un passo con tutti gli attori in campo: imprenditori, sindacati, istituzioni. Con la raccolta firme abbiamo raccolto 100mila euro. L’idea della raccolta fondi è venuta al nostro sindaco Calamai, che è molto attento e presente per dare sostegno ai cittadini. Ci telefonano da tutta Italia per chiedere informazioni su come fare il bonifico, si è attivata l’Italia intera per aiutare questa famiglia”.