Gio. Feb 2nd, 2023

PALERMO -La Polizia di Stato, nell´ambito di mirate attività di controllo del territorio all´interno del quartiere “Zen”, ha tratto in arresto nella flagranza dei reati di produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi da sparo, il pregiudicato 19enne Gabriele Ferrazzano ed i suoi genitori Ferrazzano Salvatore, classe ´67 e Vallecchia Maria, classe ´68.
Nella tarda mattinata di oggi, gli agenti dell´Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno fatto irruzione, per effettuarvi una perquisizione, presso l´abitazione di Ferrazzano, al terzo piano di una palazzina di via Costante Girardengo, dove questi viveva con i propri genitori.
Sin dalle prime battute, il giovane ha mostrato chiari segni di insofferenza al controllo, insospettendo oltre misura gli agenti.
Nel corso delle attività, all´interno di un armadio della sua camera da letto, i poliziotti hanno rinvenuto uno zaino con all´interno 432 stecche di hashish ed un borsone contenente 5 grosse buste piene di marijuana essiccata, di circa 1kg ciascuna, ancora da confezionare e 62 dosi già confezionate della stessa sostanza; sotto il letto era invece occultato un fucile a canne mozze di marca “Breda”, con relativa cartuccera rifornita di 25 proiettili calibro 12 e una balestra.
Attiguo alla camera da letto, separato da una parete in cartongesso, è stato scoperto uno sgabuzzino adibito a “serra indoor”, al cui interno vi era una piantagione di circa 60 piante di marijuana e tutto l´occorrente per la sua coltivazione ( lampade alogene, dispositivi per la ventilazione, fertilizzante etc..).
In cucina, dietro un armadio, i poliziotti hanno scoperto un foro praticato nella parete, al cui interno sono state rinvenute due pistole calibro 9 con tre caricatori, nonché 71 cartucce.
Infine, nel bagno, all´interno di un´intercapedine ricavata tra il pavimento e la vasca, gli agenti hanno rinvenuto altri sacchi contenenti marijuana essiccata, una busta con all´interno polvere di cocaina, altre due contenenti cristalli di cocaina, ancora da tagliare, oltre a circa 40 dosi della stessa sostanza confezionate in piccoli ovuli riposti in alcuni blister e pronti per essere venduti al dettaglio.
Nel corso della perquisizione è stata trovata, inoltre, la somma di circa 1000,00 euro in banconote di diverso taglio, conservate in gran parte addosso alla madre del Ferrazzano e le parti restanti all´interno di alcuni suppellettili, nonchè una considerevole quantità di monete, pari a circa 150 euro dentro un grosso boccale riposto in cucina.
Alla luce di quanto emerso Ferrazzano Gabriele ed entrambi i suoi genitori sono stati tratti in arresto e condotti alla Casa Circondariale “A.Lorusso” (Pagliarelli).
Sono in corso ulteriori accertamenti tecnici sulle armi sequestrate, da parte del personale del Gabinetto di Polizia Scientifica di Palermo.