Ven. Ago 12th, 2022

Una iniziative lodevole che porta in alto il nome della cultura. Ieri si è aperta nel palazzo ducale di Parete un ciclo di incontri per autori dell’agro aversano. Una due giorni per far conoscere opere scritte da autori del nostro territorio. Il ciclo è stato organizzato e diretto da Maria Teresa Perrotta. La giornata di ieri è stata aperta alla presenza del sindaco di Parete Gino Pellegrino, dall’assessore alla cultura Gilda Grasso e dal consigliere di opposizione del M5S Rosalba Rispo, che hanno fatto gli onori di casa ai partecipanti. Si prosegue oggi Giovedì 21 marzo. La premiazione finale invece ci sarà venerdì 22 marzo alle ore 20.00, nel Salone Romano del teatro Cimarosa di Aversa.

Il ciclo di incontri coinvolge autori dei diciannove comuni dell’agro aversano: Aversa, Orta di Atella, Casal di Principe, Casaluce, Casapesenna, Cesa, Frignano, Gricignano, Lusciano, Parete, San Cipriano d’Aversa, San Marcellino, Sant’Arpino, Succivo, Teverola, Trentola Ducenta, Villa di Briano, Villa Literno.

A questa prima edizione hanno partecipato alcune opere scritte da autori di una parte dei comuni dell’agro aversano. Marilena Brasotti (La volta buona). Carla Caputo (A luci spente) Miriam Coromgiu e Vincenzo Tosti  (Cercate l’antica madre). Luisa del Prete (Ottobre 2014). Cinzia di Bernardo (Maggio negli occhi). Aldo Forchia (Le stelle si rivelano piano). Osvaldo Frasari (La parola nota a tutti gli uomini). Luigi Intelligenza e Giuseppe Sagliano (Solo un prete). Francesca Liquori (L’insana improvvisazione di Elia Vettorel). Luigi Marzano (Poesie dell’etere di un poeta riconosciuto) Armando Pirolli (Ti racconto il mio Opg). Maurizio Russo (Tre settimane a Natale). Vincenza Sarno (Bun viaggio della vita). Giovanni Starzullo (Due cuori, rotti a metà). Giovanni Vanacore (La fine dell’era dei fiori).