Mar. Lug 5th, 2022

PARETE-Ieri mattina in piazza Berliguer c’è stato un incontro politico con gli attivisti del M5S, a cui hanno preso parte la senatrice Vilma Meronesi e il consigliere regionale Vincenzo Viglione, oltre ad altri esponenti dell’area cinque stelle. Doveva essere una mattinata con una piazza gremita di cittadini, invece, e dispiace, i cittadini hanno preferito altro, e in piazza c’era un piccolo gruppetto di attivisti ad ascoltare mentre, distrattamente, altri cittadini dislocati in altri angoli della piazza nemmeno ascoltavano quello che dicevano gli esponenti nazionali e regionali del M5S.

L’aspetto più incoraggiante per le prossime elezioni comunali, per quello che si è visto ieri mattina, è che i cittadini di Parete sono veramente stanchi, e chiunque faccia un raduno in piazza ai cittadini “gliene può fregar de meno”. Non c’è partecipazione, perché dietro ogni azione politica, di qualsiasi colore, si celano comunque sempre le stesse persone. Per quanto riguarda gli attivisti M5S, a mio avviso, c’è da recitare un bel mea culpa, e ricercare al proprio interno gli errori che possono portare il movimento a rischiare un flop senza precedenti alle prossime comunali, e ieri mattina è stato il primo assaggio, perché in piazza, in quel gruppo ad ascoltare, c’erano solo persone appartenenti al gruppo attivisti, cittadini comuni nessuno. Credo che in ogni errore c’è la responsabilità degli uomini, e il protagonismo e la sicurezza scontata è sempre stata una sconfitta sicura.

A2