Dom. Ago 14th, 2022

ROMA- Questi signori del potere si stanno comportando peggio di Hitler. Commemoriamo il giorno del ricordo, il giorno delle foibe, giorno, giorno, giorno, tra un po’ dobbiamo ricordare ogni giorno dell’anno.  Il mondo, questo mondo, ormai sta diventando solamente una polveriera. Segno tangibile sono le continue guerre causate dalla sete di potere di chi detiene il potere.

A farne le spese sono i bambini. Loro pagano il prezzo più alto di questa arrogante ipocrisia dettata dagli interessi di potere di diversi cravattari sparsi in tutto il mondo. Muoiono i bambini che fuggono dalle guerre; muoiono i bambini che restano inermi a fare da spettatori nelle scene di guerre; muoiono i bambini che aspettano qualcuno che li salvi.

Chi fa morire questi bambini vive comodamente nelle stanze super riscaldate, tovole bandite con cibi di ogni gusto, letti comodi, tasche piene di soldi. Mentre i loro popoli vivono disgrazie infinite di un sistema che non vuole lasciare il potere. Di mezzo però ci sono loro, i bambini, che non hanno nessuna colpa delle beghe degli adulti. A loro viene spezzata l’infanzia. A loro viene tolta la gioia di crescere senza dover rinunciare a giocare. A loro viene tolta persino la speranza che tutto possa finire al più presto. Loro guardano con gli occhi pieni di paura ogni persona che arriva, sperando che quella che stia arrivando non è quella che gli spezza la vita, ma lo strappi dalla morte. Quando guardi un bambino che aspetta la salvezza, ti rendi conto quanta paura c’è nei suoi occhi.