Gio. Set 29th, 2022

ROMA-“Ribadiamo quanto già detto più volte: non spetta alla Città metropolitana di Roma autorizzare la realizzazione o meno di nuove discariche. Come spiegato in precedenza, in base alla legge regionale 27/98, gli enti di area vasta interpellano i comuni che presentano le loro osservazioni. Spetta alla Regione Lazio la decisione finale sulla destinazione delle aree. Ad aprile, sulla base di una mappa già esistente e su richiesta della Regione, gli uffici hanno avviato la ricognizione del territorio con i 121 comuni metropolitani che hanno prodotto documenti e cartografie con le zone “bianche” (potenzialmente idonee alla localizzazione degli impianti di smaltimento dei rifiuti), e le zone non idonee, perché ad alta produzione agricola o protette da vincoli ambientali. E’ importante salvaguardare la specificità di ogni territorio e per questo è legittimo che ciascuno esponga le proprie motivazioni”. Così il Consigliere della Città metropolitana di Roma Capitale Matteo Manunta, delegato all’Ambiente.