Mer. Feb 8th, 2023

NAPOLI – Un ragazzo di 16 anni è arrivato al pronto soccorso del Cardarelli in condizioni disperate ed è morto poco. Il giovane non appena è arrivato è stato subito classificato in codice rosso e intubato, ma la situazione era talmente disperata che ogni tentativo dei medici di salvarlo si sono rivelati vani. Dopo un po’ è arrivata anche la sorella del ragazzo. Anche la giovane presentava gli stessi sintomi del fratello, ed è stata trasferita immediatamente al Cotugno. La 19enne secondo i sanitari ha contratto una malattia infettiva, probabilmente sepsi da meningococco. Sono attualmente in corso esami microbiologici sul corpo del ragazzino, il cui esito dovrebbe essere reso noto nel pomeriggio di oggi.

Una nota dell’ospedale Cotugno fa sapere che “In merito al ricovero di una ragazza di 20 anni, sorella di un giovane deceduto stamane presso l’ospedale Cardarelli di Napoli, il direttore del dipartimento di Malattie infettive e urgenze infettivologiche dell’Ospedale Cotugno, Rodolfo Punzi, dichiara che, al momento, i dati clinici e di laboratorio consentirebbero di escludere l’ipotesi di infezione da meningococco.  La 20enne resta, tuttavia, sotto stretta osservazione presso il reparto di Neuropatie infettive della nostra Azienda. Presso il laboratorio di microbiologia dell’Ospedale Cotugno, inoltre, sono ancora in corso le analisi sui campioni ematici del fratello deceduto e pervenuti dall’Ospedale Cardarelli di Napoli”.