Mer. Mag 18th, 2022

Anche il sindaco di Aversa Alfonso Golia, scende in campo per diramare un comunicato ai cittadini in merito al paziente di Cesa risultato positivo al coronavirus e che il 22 febbraio era in un locale nel comune di Aversa.

Eccoci pronti a fare il punto della situazione sull’emergenza Coronavirus dopo che è risultato positivo un ragazzo di Cesa; da poco si è conclusa la riunione qui in comune del Centro operativo comunale – spiega il sindaco di Aversa.

L’indagine epidemiologica del Dipartimento di prevenzione territoriale conferma il transito sul territorio della città di Aversa di un ragazzo risultato positivo al tampone.

Il paziente positivo è transitato in un locale della nostra città durante la serata a cavallo tra il 22 e il 23 febbraio, il locale in questione è “Magazzini Fermi”, colgo l’occasione anche per ringraziare i gestori del locale per la collaborazione dimostrata nella gestione di questa situazione.

Di concerto con i responsabili dell’Asl territoriale, si consiglia, a tutte le persone presenti quella sera nel locale a scopo precauzionale di chiamare il proprio medico di famiglia e seguire le sue direttive.

Inoltre resta sempre ferma la raccomandazione di non affollare gli studi medici e i pronto soccorso ma di contattare o il proprio medico di famiglia o i numeri verdi della regione Campania 800909699 o il 1500 o il dipartimento di prevenzione territoriale, in caso di sintomi riconducibili al coronavirus.

Non c’è motivo di allarmarsi, c’è bisogno della massima collaborazione per consentire alla comunità scientifica e sanitaria di svolgere il proprio dovere.

Alle 16,30 incontreremo le associazioni dei commercianti per condividere con loro le misure previste dalla linee guida nazionali.

La Protezione civile della città di Aversa, inoltre, avvierà un’opera di igienizzazione delle strade, delle panchine e degli spazi pubblici cittadini.

Al momento, conclude il sindaco Golia, non ci sono tamponi effettuati e in attesa di responso su cittadini di Aversa .