Gio. Mag 26th, 2022

Siamo dinanzi ad una epidemia drammatica che non può essere sottovalutata in nessun modo. La priorità è salvaguardare la salute dei cittadini in primis, poi, una volta che la situazione avrà un corso di alleggerimento, si può pensare all’economia e alla scuola. In merito alla scuola si attende la decisione della regione Campania che, al momento, ancora non è arrivata.

Il sindaco di Parete Gino Pellegrino ha giocato di anticipo su tutto, e per non veder naufragare tutti gli sforzi fino messi in campo per contrastare i contagi e il sostegno sanitario dato ai cittadini in questo momento interessati dal contagio da coronavirus, ha firmato l’ordinanza che tiene chiuse le scuole dell’infanzia fino al 3 dicembre.

Quella del sindaco è una scelta condivisibile, poiché si tratta della sicurezza dei bambini che, in nessun modo, proprio in questo momento, possono correre rischi e rimanere contagiati vista l’attuale situazione.