Dom. Ago 14th, 2022

Questa mattina, all’esito di un’indagine coordinata dalla procura della repubblica di Napoli Nord, i carabinieri della compagnia di Marcianise e della stazione di Sant’Arpino, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della costudia cautelare in carcere, emessa dal dal gip del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di due soggetti, rispettivamente di 50 anni e 38 anni, entrambi residenti a Sant’Antimo, per rapina aggravata.

Le attività investigative hanno avuto inizio nel mese di Marzo in seguito all’ennesima ripiana perpetrata in Succivo in danno di una farmacia nel corso della quale, due individui, con volto travisato e facendo uso di armi, intimavano ai presenti di consegnare loro il denaro per poi darsi alla fuga dopo aver asportato anche l’incasso dal registratore di cassa.

Le indagini, espletate attraverso l’assunzione di testimonianza e di immagini di video sorveglianza nonché l’espletamento di servizio di osservazione, hanno consentito di raccogliere un grave quadro indiziario a carico degli indagati e di ricostruire il modus operandi adottate durante le citate rapine.