Mar. Lug 5th, 2022

“ Sono mesi che la città è abbandonata a se stessa, i rifiuti sono diventati parte integrante del tessuto urbano. Tra un po’ oltre alla Mozzarella di Bufala, a Porta Napoli ed al vino Asprinio, ci citeranno anche per i cumuli abbandonati. Ironia a parte c’è davvero poco da ridere – ha dichiarato Nicla Virgilio, candidata consigliere alla Regione Campania, Circoscrizione Caserta, per la Lega Salvini Premier- in città abbiamo atteso l’avvento profetico di un assessore all’igiene urbana, per quasi un anno, per ritrovarci, oggi, nella solita situazione di degrado. Ma mi domando: è mai possibile che non si riesca a fare un passaggio di cantiere, ed anzi, si concedono proroghe ad un’azienda, la Senesi, che è chiaro non essere più interessata alle sorti di Aversa? D’altronde la cattiva gestione da parte della sinistra, del comparto rifiuti, non è altro che lo specchio regionale e nazionale. Non c’è mai stata programmazione, tantomeno intenzione a programmare, una vera bonifica dei territori. Ed oggi, ancora una volta, ascoltiamo il Presidente De Luca che promette la dismissione e la bonifica di Taverna del Re. Ma in 5 anni cosa ha fatto? E cosa ha fatto per la terra dei fuochi? Ah, vero, la Provincia di Caserta non è la sua amata Provincia di Salerno, noi possiamo essere dimenticati.

Tornando alle disperate sorti della Città di Aversa, vorrei ricordare che i cittadini pagano una salatissima tassa per non avere alcun servizio. L’estate poi, peggiora una situazione grave ed, in alcune zone della città, insostenibile. Il caldo ed i rifiuti sono il proliferarsi di insetti, ratti e blatte. Alcune zone di Aversa sono, in quanto infestazione di blatte, peggiori di alcune metropoli sud Asiatiche. E’ giunto il momento di cambiare registro.”